TAXI ELETTRICO VS MOTO ONDOSO

La salvaguardare la laguna veneta con le nuove tecnologie

Ivan Tosi e il Taxi elettricoIl taxi elettrico non è più un sogno!

Ivan Tosi, 42enne artigiano veneziano, esperto di imbarcazioni, ha inserito un motore elettrico in una vecchia lancia della provincia già  dal 18 aprile 2012.

Ora aspetta che il suo brevetto diventi di interesse pubblico.

Attualmente, il taxi svolge il servizio traghetto dall’isola della Certosa a Castello.

Il motore, di trenta cavalli, permette una velocità  massima di 12 chilometri all’ora: più che sufficiente in una laguna in cui il limite è di 5 nei canali interni e di 11 in quasi tutti gli altri, ad eccezione di pochissimi tratti in cui si possono raggiungere i 20.

Grazie a questo motore, godremo di un silenzio tanto atteso, rotto unicamente dal fruscio dell’acqua sotto lo scafo e limiterà  il problema del moto ondoso artificiale.

Speriamo che l’iniziativa di Tosi serva da esempio per le amministrazioni, affinchè regolamentino una graduale sostituzione dei motori delle barche da trasporto, di persone e cose per poi rivolgersi a tutti i mezzi sulla laguna.